Torna alla homepage
CHI SIAMO COME ADERIRE CONTATTI
cerca
 
Homepage
Notizie in primo piano
FAQs (BPCO: Cosa Sapere)
Giornata Mondiale BPCO
Sezioni territoriali
Eventi e Appuntamenti
Testimonianze
Video BPCO
Link
Testimonial
Facebook
 
 
 
 
 
Notizie in primo piano
Indietro
Le ragioni del filo: un medico siciliano e la sua ricerca dell’elisir di lunga vita un’autobiografia intensa e toccante di un medico che ha segnato la strada nella lotta al tabagismo
 

Roma, Marzo 2019 - Giacomo, medico siciliano, ha una missione: scoprire l’elisir di lunga vita sognato nelle sue letture di bambino. Lo ha trovato. Emerge in ciascuno dei 12 racconti di questa raccolta, in speranze, incanti e delusioni che hanno segnato mezzo secolo di storia italiana: il terremoto della Valle del Belice, il Sessantotto, il giudice Borsellino e la lotta alla Mafia. A fare da sfondo a fatti e personaggi, i pescatori di Favignana, i missionari avventisti, i ministri della Repubblica, medici, giornalisti e testimonial, da Paolo Villaggio a Clarissa Burt, la guerra contro l’olocausto dorato che fa arricchire pochi e ammalare gravemente molti, il Tabagismo. Una guerra che lo porterà a scontrarsi con le multinazionali della morte, politici conniventi e scienziati corrotti. 

“Il filo è la base del sapere, è un elemento di sutura che mette insieme le parti, proprio come l’amore e l’amicizia” racconta l’autore, Giacomo Mangiaracina “il filo del discorso, il filo della vita, il philia che per i greci era l’affetto che lega i membri di una famiglia. Ma possiamo dare anche filo da torcere ai nostri nemici e agli oppressori mentre ai pazienti possiamo dare un filo di speranza, talora così sottile da temere che si spezzi sotto il peso della paura. E infine, un filo di fumo, effimero, ma così nocivo da potere alla lunga spezzare esistenze. Ecco il perché del titolo scelto.”

“Intorno ai 14 anni mi toccò di sperimentare la sigaretta. Ci provai, subendone le conseguenze. Avvertii un dolore al petto e tossii forte. Il segnale del corpo non si poteva equivocare, ma come accadde a molti adolescenti divenne prova da superare. Quando ci riuscii mi sentii appagato, specie quando fui capace di fare gli anelli di fumo con la bocca. Mi venivano bene e sembrava fichissimo. Ci vollero molti anni perché la cosa mi apparisse come l’apoteosi dell’idiozia.”

È l’inizio di una serie di racconti veri scritti con grande maestria, un’autobiografia a episodi, infilati con ironia e un tocco di nostalgia come perle sul filo dei ricordi di un percorso professionale e personale, ma soprattutto di una vocazione.

Giacomo Mangiaracina Le Ragioni del Filo L’Erudita Pp.
| Privacy e Cookies |
| Termini e condizioni di utilizzo |
© Associazione Italiana Pazienti BPCO ONLUS
C.F. 03202030965
Powered by
Effetti srl